venerdì, febbraio 17, 2006

I sogni son desideri

"I sogni son desideri di felicità
nel sogno non hai pensieri, ti esprimi con sincerità.
Se hai fede chissà che un giorno
la sorte non ti arriderà.
Tu sogna e spera fermamente
dimentica il presente
e il sogno realtà
diverrà!"


Così cantava Cenerentola nel noto lungometraggio Disney del 1950, e anche se io sono arrivata su questo pianeta qualche anno dopo, pure quando ero piccola Cenerentola la conoscevo e l'amavo. E sognavo di essere, un giorno, come lei.
Per via del principe? No! Del ballo? Neppure! Della fata madrina? Un poco.
No, io a Cenerentola invidiavo il vestito da sera, ma soprattutto tutti gli animali che aveva. La sognavo, l'ammiravo e cantavo le sue canzoni.
E mai avrei immaginato che un giorno, frequentandola (sia pure virtualmente, ben inteso), avrei finito col trovarla irritante.
Be', ieri le ho dovuto dedicare un intero giorno di lavoro, perché non riuscivo a trovare neppure un'immagine decente che la raffigurasse. E vi assicuro che se avessi potuto fare a fettine quel suo stupido abito celeste (possibile che anche dopo essere diventata principessa non abbia altri vestiti? O ha l'armadio con abiti tutti uguali, come Paperino?), proprio come avrebbe fatto il gatto Lucifero se glielo avessero permesso, be', non avrei esitato ad alzare gli artigli.
Cenerentola? Bah!

PS: per scoprire chi è Cenerentola cliccate sull'immagina qua sotto!

Image hosting by Photobucket

3 Comments:

At 10:32 AM, Blogger Arancia Rossa said...

non mi e' mai tanto piaciuta Cenerentola... beh, pazienza, no?

 
At 11:08 AM, Blogger IlaI said...

Non posso che darti ragione ;-)

 
At 11:12 PM, Anonymous Anonimo said...

beh e poi questa filastrocca l'ho sempre seguita come un mantra solo che il mio principe azzurro mi sa che si è sposato la figlia di un petroliere.....

 

Posta un commento

<< Home