lunedì, maggio 19, 2008

Sulla mia scrivania

Giusto per dare un senso al nome del mio blog ieri mi sono messa a fare un inventario di tutto quel che c'è sulla mia scrivania. No, in realtà l'ho fatto perché c'era troppa roba e prima o poi bisognava pur darle una sistemata. Ecco cosa ho trovato (in ordine di apparizione). Inutile dire che adesso molte di queste cose sono tornate a posto o addirittura scomparse nel secchio dell'immondizia. Non mostro una foto perché ho rispetto degli animi più sensibili.

Sulla mia scrivania ho trovato:

1 Computer (monoblocco, hard disk e schermo insieme), 1 tastiera per il computer (quella su cui scrivo ora), 1 HD esterno, 1 lettore cd/dvd esterno, 1 modem, 1 tavoletta grafica, 1 scanner, 1 stampante, un tot di cavi, 4 tazze portapenne (contenenti - fra le altre cose - matite, bacchette da batterista, fiori di pesco di stoffa, ramo di un albero del fu Bosco di Gioia, bacchetta magica con liquido glitterato, segnalibro a forma di drago, bandiera della Svizzera, maracas mignon viola), 1 stick di colla, 1 portacenere pieno, 2 pacchetti di sigarette, 1 accendino, 1 paio di occhiali da vista, 1 blocco per appunti, 1 cassettiera, 1 diario personale attuale, 1 paio di forbici, 1 rotolino di scotch, 1 orsetto portachiavi, 2 chiavi USB da 1 e 2 giga, 1 contenitore vuoto per schede di memoria, 1 webcam scollegata e avvolta nel cellophan, 1 mouse pure lui scollegato, 1 cellulare, 1 confezione di carta fotografica 10x15 cm contenente 29 fogli, 1 lettore di schede di memoria, 1 pennello da cipria, 1 mappa della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna 2008, 1 cd con foto di Max Biaggi a Monza (11 maggio 2008), 1 fermacapelli nero e argentato, 1 catalogo di cibo per gatti, 1 cd sfuso con software per la stampante (dove cavolo faccio sparire sempre le custodie?!?), 1 copia di La vita nuova di Dante edizione Garzanti 1989, 1 copia di Cenerentola è una cretina di Catherine Lemaire edizione Baldini&Castoldi 2003, 1 copia di easyjet (magazine dell'omonima compagnia aerea) numero 75 di marzo 2008, 1 pinzatrice, 1 cd con foto di Jazz (il gatto) fatte il 2 marzo 2004, 1 macchina fotografica (nella sua custodia), 1 pacchetto di fazzolettini Kleenex di Ratatuille, 11 fogli con gli orari dei mezzi di trasporto urbani di Bologna, 3 biglietti dell'ATM (Azienda Trasporti di Milano) timbrati, 1 biglietto di auguri pasquali raffigurante un veliero nel Golfo di Napoli, 3 fogli informativi sul Telefilm Festival, 1 programma del Telefilm Festival 2008 autografato da Marcello Cesena e Mauro Pirovano, 1 volantino di "Il mondo a disegni - Verres 2008", 1 bustina di zucchero vuota con su una sirena sarda (è sarda la bustina, non la sirena), 1 squadretta da disegno (e quando la cerco non la trovo mai), 1 foglio di cartone A4, 1 piattino metallico egiziano con geroglifici e antichi egizi da dipinto tombale (ma niente gatti), 1 foto di mia mamma in abiti settecenteschi, 1 copia dei Racconti Popolari Norvegesi di P. C. Asbjörnsen edizioni Paoline 1960, 1 mini cd con software della chiavetta USB per Windows, 1 bustina di zucchero vuota con su un bimbo tra i pulcini, 1 copia di Doré Spot Illustrations (illustrazioni di Gustave Doré) edizione Dover - New York - 1978, 1 custodia in carta per cd vuota, 1 programma del Teatro Politeama di Napoli per il saggio de l'Ecole de la Danse Academique datato 27 e 28 giugno 1979 (c'ero anch'io tra le microballerine), 1 foto del gatto nero Gennarino (è una storia lunga), 1 foto quadrata della Rocca di Calascio, 1 foto di me a 3 anni appiccicata a uno specchio, 1 programma degli eventi di Cesano Maderno per l'aprile 2008, 1 volantino della Seconda Sagra del Pesce di Cesenatico (che s'è svolta venerdì 18 e domenica 20 aprile 2008 a Cesano Maderno - non chiedetemi perché, il volantino me l'hanno dato in strada), 1 piantina dell'Acquario di Genova (credo mi sia servita per lavoro), 1 copia di Insegnami a baciare di Paul Kropp edizioni Mondadori 2008, 1 carnet di sconti per i musei di Napoli, 1 sacchetto per le cartucce della stampante, 1 diario Magica Bibi rosa e fucsia (gadget uscito da qualche rivista), 1 paio di cuffie (per ascoltare musica, non da bagno) rotte, 1 oroscopo 2008 di Elle, 1 elenco di editori a cui chiedere lavoro, 2 cartucce per stampante usate (light magenta e light cyan), 2 confezioni delle suddette cartucce, 1 piattaforma da gioco "Architetti a Paperopoli", 1 foto di Giorgio Cavazzano che suona la batteria, 1 diario delle Bratz 2002/2003 (l'ho scritto io), 2 copie di Speciale Risate Boom (raccolta delle barzellette pubblicate su Topolino), 1 cartolina di Jazz&Gigi, 1 coperchio di plastica dello scanner per diapositive (chissà dov'è il resto?!?), 2 comunicati della mia banca mai aperti, 1 targhetta di un'esposizione felina, 4 fogli informativi sugli orari dei treni per Verres - Valle d'Aosta, 2 cataloghi "Fumetti di Frontiera" (annate 1999 e 2000), 1 copia di Un cappello pieno di stellle di Terry Pratchett edizione Mondadori 2005, 1 buono da due euro (scaduto) per Eco Store, 1 biglietto andata e ritorno del Malpensa Shuttle - timbrato sia andata che ritorno, 1 biglietto (timbrato) dei trasporti urbani di Napoli, 1 confezione di 36 pastelli a cera, 1 portachiavi di legno con chiave annessa (ma vai a ricordarti cosa apriva!!!), 1 barchetta di carta "European Shorthair" fatta da Marco a Zanica - BG, 1 cd dal contenuto misterioso (non c'è scritto su nulla), 1 tessera Campania Arte Card, 1 bacchetta magica di legno in astuccio di velluto (devo smetterla di leggere Harry Potter!!!), 1 lumino Ikea a forma di cuore, 1 mazzo di carte da gioco decorate a gatti, 1 sacchetto pieno di perline, 1 paio di spazzole da batterista, 3 strisce di negativi fotografici, 1 barattolo pieno di conchiglie e sassi, 1 luce-spot da applicare ai libri, 1 porta-pass Toyota, 1 accendino a forma di maialino, 1 flacone di spray antizanzare, 1 busta di vecchie foto, 1 copia di Topolino n° 2729 (mai letta), 1 calendario 2005 dell'Erbolario di Lodi, 1 blocco appunti schizza e strappa, 1 copia di Glamour n° 191 - gennaio 2008, 1 diario personale del 1982, 1 bloc notes con appunti diareschi del 1989, 1 foglio di cose da fare il 2 gennaio 2008 (quando cerco di essere ordinata), 1 confezione vuota di fogli fotografici A4, 2 numeri di Barbie Magazine (183 e 203), 1 copia di Guida alla Fauna Marina e Costiera del Mediterraneo, 1 copia di Il bosco delle storie perdute di Eileen Favorite ediz. Elliot, 1 copia di Lilibum di Marco Scardigli e Roberto Viglino ediz. Liber Internazionale, 1 copia di Un lavoro sporco di Christopher Moore ediz. Elliot, 1 copia di Il cannocchiale d'ambra di Philip Pullman ediz. Salani, 1 copia di Una scatola di latta celeste di Beatrice Solinas Donghi ediz. Fabbri, 1 copia di La bambinaia francese di Bianca Pitzorno ediz. Mondadori, 1 quaderno-diario personale del 1989, 1 cartolina di Geppi Cucciari, 1 cd di The visit di Loreena McKennit, 1 caricabatterie da cellulare (quello vecchio), una mano portacellulare in plastica trasparente e piena di perline dorate, 1 pecora di Wallace&Gromit, 1 cd di musichette fatte con Garage Band, 2 promocard Beck's con manine pelose, 1 confezione di radici di liquirizia, 1 lastra di vetro per cornici, 1 stampo per biscotti col sole e la luna, svariati fogli bianchi A4, 1 stampata de La gatta Cenerentola di Giambattista Basile, 1 stampata di un mio post sul blog (quello della biblioteca inesistente), 1 confezione di 18 cartucce per stampante (ma ora ce ne sono dentro solo 8), 1 copia di Urban n° 68 maggio 2008 (in copertina c'è Scarlett Johansson), 1 stampata della guida al pannello di controllo del dominio del sito www.jazzegigi.com, 1 nota di pagamento datata 6 settembre 2007, 1 foto doppia del mio albero di Natale nel 1972, 2 volantini Wind con Aldo Giovanni e Giacomo versione Aldo Ramones con Pulce e Poiana, 1 avvertenza su come usare una cartuccia per stampanti, 1 volantino di una focacceria genovese in Sardegna, 1 biglietto aereo usato per il volo Malpensa-Olbia datato 14 marzo 2008, 1 biglietto da visita di un ristorante in Sardegna, 1 fotografia formato A4 trovata in strada e raffigurante una spiaggia al tramonto, 1 biglietto d'ingresso del Museo di San Martino a Napoli, 1 foglio coi dati bancari di un gattile piemontese, 6 pagine di citazioni sui gatti, 7 fogli A4 con le foto delle mie cuginette di Salerno, 2 segnalibri di carta della Libreria del Corso (io li uso per far giocare i gatti), 1 nota di pagamento datata 12 marzo 2008, 3 pagine di Wikipedia su Mary Poppins, 1 stampata della Cenerentola di Perrault in Inglese, 1 numero di telefono di un'agente letteraria, 1 foglio di biglietti da visita fatti per Marco ma con dentro un imperdonabile errore di battitura e perciò inutilizzabili, 1 foglio plastificato marrone A4, 1 racconto di gatti stampato da IDAG, 1 progetto per fumetti inviatomi da un altro sceneggiatore, innumerevoli disegni e strisce di Jazz&Gigi, 2 volantini di un'azienda che commercia in impianti di irrigazione e recinzione, 1 biglietto del treno usato Verres-Milano datato 27 aprile 2008, 12 cataloghi di libri per ragazzi di editori internazionali, 1 libro umoristico sull'Australia, 1 copia di "Un anno con Jazz&Gigi", 1 cartolina svizzera con Heidi (ma non quella dei cartoni), 1 manuale per la compilazione del Modello Unico, 1 copia di "La lama sottile" di Philip Pullman ediz. Salani, 1 catalogo superpremi 2007/2008 dei supermercati Pam, 1 catalogo di shopping easyjet, 1 confezione di compresse di garza idrofila scaduta, 1 copia mancante di copertina di "A Christmas Carol" di Charles Dickens edito da Trimarchi e stampato nel 1927, 1 copia della raccolta di fiabe dei fratelli Grimm, 1 copia di "L'età incerta - i nuovi adolescenti" di Silvia Vegetti Finzi e Anna Maria Battistin ediz. Mondadori, 1 copia di Mary Poppins di P.L. Travers ediz Bompiani, 1 copia del Canto di Natale di Dickens in italiano, 1 shopper di Premium Gallery con dentro gadget vari (la offrivano al Telefilm Festival), 1 confezione di carta fotografica 10x15 vuota, una foto in bianco e nero scattata durante una jam session di musica jazz a Laigueglia, 9 cd di dati vari, 2 fogli di cartacucina ripiegati, 1 tavola originale con autografo e dedica di Giovan Battista Carpi da "Paperino e il vento del sud", 1 matita celeste, 1 cartelletta plastificata portadocumenti (contenente, appunto, documenti), carte di caramella, foglietti di carta e post it vari, e poi polvere, cenere di sigaretta e peli di gatto come se piovesse.

Etichette: , ,

2 Comments:

At 10:35 AM, OpenID florealpolla said...

Scusa maaaa.. la tua scrivania quanto è grande?
^^;;;;;

 
At 10:45 PM, Anonymous giuuulia said...

per un attimo mi hai fatto sentire ordinata- Che paura, per fortuna è passato subito :o)

 

Posta un commento

<< Home